Forno sottovuoto, una metodologia di trattamento dei metalli che consente risultati unici

Campana_1138x655_forno sottovuoto

Il forno sottovuoto è più di un semplice forno insutriale: si tratta di una vera e propria metodologia di trattamento dei metalli che consente di raggiungere risultati impossibili con i classici forni industriali. Forno sottovuoto per una fusione di precisione.

FUNZIONE E DIFFERENZE

 

Cosa distingue il forno sottovuoto da quello per tempra o per nitruazione? Sostanzialmente si tratta della capacità di intervenire su materiali tradizionalmente “difficili”, quali le leghe reattive.

Attraverso l’induzione, è possibile ottenere un controllo molto preciso dei momenti di espansione del materiale, nonché della sua riduzione durante il raffreddamento.

L’interno del forno sottovuoto è di fatto una vera e propria camera in cui la pressione raggiunge livelli pari a 10ˉ³ mbar. Le temperature durante il processo di fusione oscillano tra i 1000° e i 2800° C.

Inoltre, nel forno sottovuoto la temperatura è uniforme in ogni punto, con una differenza massima di 2°, minima rispetto a quella dei forni tradizionali. Risulta dunque particolarmente indicato in caso di oggetti di piccole e medie dimensioni.

Questo trattamento ha il pregio di restituire un pezzo in cui le distorsioni sono ridotte al minimo. Può quindi essere impiegato anche per il trattamento di metalli preziosi, o comunque per ogni oggetto in cui la precisione delle forme è fondamentale.

FASI E TIPOLOGIE

 

Questo trattamento ha il pregio di restituire un pezzo in cui le distorsioni sono ridotte al minimo. Può quindi essere impiegato anche per il trattamento di metalli preziosi, o comunque per ogni oggetto in cui la precisione delle forme è fondamentale.

La fase di raffreddamento è altrettanto importante, in quanto consiste nell’introduzione di azoto in forma gassosa nel forno sottovuoto con una pressione di 6 bar.

L’altissima precisione dell’intero procedimento è dovuta all’assenza di aria: il riempimento avviene esclusivamente per gravità ed è quindi esclusa la presenza di qualunque particella estranea che possa generare imperfezioni. Per questo i suoi utilizzi spaziano in diverse aree produttive.

Il forno sottovuoto può essere di diverse tipologie: noi di Campana Forni siamo in grado di progettarlo e realizzarlo sulla base delle tue esigenze. Caricamento frontale, dall’alto o dal basso, capacità e temperature da raggiungere sono totalmente personalizzabili, in modo da ottenere il risultato desiderato e l’ottimizzazione delle risorse.

itItaliano enEnglish